Sospensione mutui, nuove regole

  • 03 mag 2020
Nella legge di conversione del decreto legge “Cura Italia” è stata ampliata la platea dei mutui contratti per l’acquisto della prima casa sospendibili. In precedenza, infatti, nel decreto legge la facoltà di accedere alla sospensione prevista dalla Legge Gasparini era limitata ai mutui di importo erogato sino a 250mila euro. «Confconsumatori, nel corso dell’iter di conversione – ricordano dall’associazione – aveva segnalato alla Banca d’Italia, ai ministeri competenti e al Senato che quella norma era limitativa e aveva proposto l’innalzamento a 400mila euro. Adesso con la legge di conversione la soglia dei mutui sospendibili, con tanto di contribuzione statale sugli interessi maturati per effetto della sospensione, è stata innalzata esattamente a 400mila euro. Restano fermi i requisiti soggettivi (la perdita del lavoro, la cassa integrazione, la perdita di fatturato) e oggettivi (abitazione non di lusso) previsti nell’originaria formulazione». E Confconsumatori non si ferma. «Un altro importante risultato – ricordano ancora – è l’accordo raggiunto con Abi e Assofin per la sospensione anche degli altri finanziamenti alle famiglie. Attendiamo l’adesione numerosa da parte delle banche e delle finanziarie di questi strumenti indispensabili alle famiglie e alle stesse banche». Lo sportello Confconsumatori di Grosseto, in via della Prefettura 3, da lunedì 4 maggio riapre al pubblico su appuntamento, da concordare chiamando tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 18, il numero 0564 417849. Per assistenza è possibile anche scrivere alla mail grosseto@confconsumatori.it.

Rassegna stampa: