Sedici nuovi giovani tecnici con NetSystem

  • 04 ott 2019

Sedici nuovi diplomati: tutti tecnici in attività di installazione, configurazione, manutenzione e riparazione di reti informatiche, ai quali è stato consegnato l’attestato di qualifica professionale venerdì 4 ottobre in occasione dell’evento finale del progetto di formazione “Ifts NetSystem Specialist 4.0”, realizzato da Assoservizi – l’agenzia formativa di Confindustria Toscana Sud – in partenariato con l’Università degli studi di Siena, il Polo tecnologico “Manetti-Porciatti” Iiss “Manetti”, Tcs Service e Gs Sistemi. Un progetto interamente gratuito, perché finanziato dalla Regione Toscana, che si è concluso a luglio dopo un percorso della durata di 800 ore, di cui 240 di stage. «I giovani sono il capitale umano della nostra regione – ha detto Maria Chiara Montomoli, dirigente per la Regione Toscana del settore Programmazione, formazione strategica e istruzione e formazione tecnica superiore – e la Regione Toscana ci crede davvero, finanziando gli Ifts (i corsi di Istruzione e formazione tecnica superiore) a differenza di quanto fanno altre. E ci auguriamo che questi giovani rimangano sul territorio. È un investimento importante che facciamo sul nostro futuro, favorendo la formazione di figure professionali qualificate in un tempo relativamente rapido con un prezioso percorso in azienda. Siamo soddisfatti, perché qui si fa formazione di qualità e i risultati si vedono. Non è affatto scontato che accada». Altre iniziative simili sono in arrivo. «Esprimiamo grande soddisfazione – afferma Giovanni Mascagni, responsabile della delegazione di Grosseto di Confindustria Toscana Sud – sia per il fatto che una parte dei diplomati abbia già trovato un’occupazione, sia per il livello di preparazione tecnica raggiunto dai nostri allievi che potranno confrontarsi con il mondo del lavoro considerato che attualmente le figure esperte in ambito Ict (le tecnologie dell’informazione e della comunicazione) sono sempre più richieste e necessarie per le imprese». Il NetSystem specialist, infatti, si occupa di seguire le imprese nella creazione e gestione di reti e sistemi che favoriscano l’utilizzo delle nuove tecnologie dell’industria 4.0 come il cloud computing, la cyber security e l’industrial internet. Una figura professionale che potrà trovare occupazione in imprese di progettazione, aziende informatiche, software house o in imprese dotate di strutture informatiche complesse. E tra i neodiplomati, infatti, c’è già chi ha trovato lavoro. «Il corso è stata un’occasione molto importante – afferma Margherita Rauccio, dirigente solastico del Polo tecnologico “Manetti-Porciatti” Iiss “Manetti” – per promuovere la formazione tecnica e specialistica nell’ambito dell’Itc, l’Information and communications technology, e con particolare attenzione a tematiche tecnologiche che danno continuità ai percorsi scolastici secondari». La conclusione dell’iniziativa e la consegna dei diplomi è stata anche l’occasione per presentare al mercato del lavoro i nuovi professionisti e le loro capacità. «A questa giornata finale – afferma Sabrina Nosso, Coordinatrice di Assoservizi – abbiamo invitato anche imprese e agenzie per il lavoro con lo scopo di favorire un incontro tra domanda e offerta di lavoro, in quanto crediamo che i nostri diplomati siano in grado di rispondere alle richieste delle imprese del territorio, sia rispetto alle nuove necessità legate all’evoluzione tecnologica e sia per quanto attiene le competenze trasversali quali il problem solving, il saper lavorare in team e rispondere alle necessità degli imprenditori».

Rassegna stampa: