“Reflections” con Adorno al pianoforte

  • 14 feb 2020
Le note di alcuni tra i più grandi maestri della musica classica sono protagoniste del nuovo appuntamento della rassegna “I concerti di Fondazione Grosseto Cultura”: sabato 15 febbraio alle ore 17 nell’auditorium “Carlo Cavalieri” dell’Istituto musicale comunale “Palmiero Giannetti” il pianista Giuliano Adorno si esibirà nel recital “Reflections” (ingresso libero). Adorno condurrà il pubblico alla riscoperta di alcune tra le più celebri opere dei grandi maestri della musica classica: da Chopin a Debussy, da Gershwin a Say. Nato a Napoli nel 1978, Giuliano Adorno si è diplomato in pianoforte al conservatorio “Giacomo Puccini” della Spezia, sotto la guida del maestro Antonio Di Cristofano, per poi perfezionare i suoi studi a Parigi e Madrid. Ha ottenuto premi e riconoscimenti in decine di concorsi pianistici nazionali e internazionali e tenuto concerti per istituzioni italiane e straniere. Tra le sue ultime apparizioni si ricorda la tournée in Giappone in occasione dei 150 anni delle relazioni diplomatiche tra l’Italia e il Paese del sol levante, e il concerto al Parco Lazienki di Varsavia per la Chopin Society. Il suo repertorio include numerosi autori, opere per pianoforte, musica da camera e concerti per piano e orchestra. Ha eseguito la “Rapsodia in Blu” di Gershwin come solista con la Banda musicale della Polizia di Stato e ha lavorato come solista con l’Orchestra “Città di Grosseto” eseguendo opere di Rachmaninov, Beethoven e Liszt. Adorno è docente di Pianoforte principale e Accompagnatore pianista all’Istituto “Giannetti”; dal 2012 è direttore artistico dell’“Orbetello Piano Festival” e dal 2017 è fondatore e direttore artistico dell’“Orbetello International Piano Competition”.

Rassegna stampa: