Natale al Museo di storia naturale

  • 03 dic 2019

Il Museo di storia naturale della Maremma celebra l’arrivo delle festività natalizie con un ricco calendario di eventi per tutte le età. Alla struttura museale di Fondazione Grosseto Cultura si comincia già da giovedì 5 dicembre, quando alle ore 16.30 sarà inaugurata la mostra “Leonardo da Vinci… un genio di cuoco”, curata da Elisabetta del Dottore: nell’anno in cui ricorre il cinquecentesimo anniversario dalla morte di uno dei talenti più versatili e geniali della storia dell’umanità, al museo sarà in esposizione una serie di 14 macro-pannelli con illustrazioni e testo bilingue, aperta al pubblico fino a mercoledì 11 dicembre nell’orario di apertura della struttura museale. Nel giorno dell’inaugurazione sarà offerta una degustazione di vini e prodotti a base di castagna, in collaborazione con la Cantina i vini di Maremma e il Consorzio a tutela della castagna. Da domenica 8 dicembre parte “Natale in casa della natura”, una serie di laboratori dedicati alle meraviglie nascoste nel mondo degli alberi, della geologia e dell’ornitologia. Un ciclo di quattro appuntamenti che proseguirà domenica 15 e giovedì 26 e si concluderà con il laboratorio di lunedì 6 gennaio. Domenica 8 e domenica 15 dicembre alle 16.30 i laboratori saranno dedicati al tema “Gli alberi raccontano: storia dello stretto legame tra esseri umani e piante”. Tra letture, racconti e osservazioni, sarà svelato lo stretto rapporto che lega gli uomini a queste affascinanti creature. Giovedì 26 dicembre alle ore 16 si parlerà di “La città vista con gli occhi del geologo”, un’escursione “archeo-geologica” per le vie del centro storico, per ragazzi e adulti. Il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, la serie dei laboratori si concluderà con il “Mini-corso per aspiranti ornitologi”, dedicato ai bambini fra 7 e 11 anni. A tutte queste attività è possibile partecipare su prenotazione (chiamare il museo al numero 0564 488571). Di stretta attualità è il tema che si lega alla conferenza che si terrà sabato 14 dicembre alle ore 17 sul tema “Il tempo scorre, la plastica rimane”: si parlerà della campagna francese Expedition Med, esempio di citizen science che coinvolge scienziati specializzati ma anche cittadini comuni. L’obiettivo principale delle campagne scientifiche, a partire dal 2008, è monitorare la presenza di microplastiche nel Mediterraneo. Paolo Degiovanni, biologo e operatore didattico del Museo delle scienze di Trento, racconterà della spedizione del 2018 alla quale ha preso parte nel tratto di mare fra il Tirreno settentrionale e il Mar Ligure, dove ha sede il Santuario dei cetacei, zona protetta abitata da diversi tipi di cetacei. Tra immagini e video delle attività svolte in mare, sarà possibile rivivere le scoperte e le indagini della spedizione, compresi i devastanti impatti della plastica sulle acque e gli animali marini. In tutti gli eventi in programma al Museo di storia naturale della Maremma sarà possibile sottoscrivere o rinnovare la tessera di socio di Fondazione Grosseto Cultura, valida 365 giorni dal momento della sottoscrizione.

Rassegna stampa: