Damoka, Giuggioli direttore artistico

  • 24 ago 2016

L’annuncio è arrivato durante la giornata dedicata a Damoka all’interno del parco acquatico Acqua Village a Follonica: Giuliano Giuggioli è il nuovo direttore artistico dell’azienda follonichese produttrice di caffè. Un progetto dal respiro internazionale. L’incontro tra l’azienda e l’artista, entrambi follonichesi, ha dato vita a progetti che hanno riscosso grande successo non solo in Italia ma anche nel resto del mondo: i set di tazzine con impressi i disegni del maestro sono arrivati fino in Cina e negli Stati Uniti, passando per la Germania, la Polonia, l’Austria e tanti altri Paesi. Un successo griffato dall’arte di Giuggioli, ma anche dalla qualità delle tazzine: un lavoro artigianale che ha impegnato diverse imprese italiane, dai produttori di porcellana fino a chi ha creato gli stampi per riportare i dipinti dell’artista sul materiale, tutto di prima scelta. E così, a suggello di questa collaborazione che ha portato non solo alla realizzazione delle tazzine ma anche di porcellana per la casa e delle serie di bustine di zucchero (ultima nata in casa Damoka è la linea con il famoso Pinocchio di Giuggioli e le lettere dell’alfabeto), il proprietario dell’azienda Alessandro D’Amore ha nominato il maestro direttore artistico. Questo significa non solo che i progetti avviati continueranno, ma è anche la garanzia dell’arrivo di altri artisti per l’iniziativa “Damoka incontra l’arte”. Le novità non finiscono qui: l’azienda follonichese, nata negli anni sessanta e adesso guidata da Alessandro D’amore, ha prodotto quest’anno capsule monoporzione che si adattano alle macchine Nespresso, una linea casa che porta in tutte le cucine la miscela bar. “Il 2017 – annuncia Alessandro D’Amore – sarà un anno molto importante per Damoka: abbiamo ricevuto moltissime richieste per aprire store monomarca da parte di imprenditori di tutta Italia e il prossimo step aziendale sarà proprio dedicato al franchising. Inoltre stiamo per dare il via alla vendita on line dei nostri prodotti”. Dal bar di via Santini, dove nacque negli anni sessanta l’azienda follonichese, alla conquista del mercato internazionale: le novità sono tante, ma la passione che ha dato vita all’impresa è sempre la stessa. Ed è quella a far crescere Damoka.

Rassegna stampa: