L’Istituto “Giannetti” fa lezione online

  • 24 mar 2020
L’emergenza Coronavirus ha costretto alla chiusura tutte le scuole, e anche l’attività didattica dell’Istituto musicale comunale “Palmiero Giannetti” ha subìto un forzato stop. Da venerdì 6 marzo, infatti, le lezioni all’istituto di Fondazione Grosseto Cultura sono sospese, con la speranza – in base all’evoluzione della pandemia – di poterle recuperare al più presto. Intanto, però, anche al “Giannetti” si fa ricorso alle videolezioni a distanza, nei casi in cui questo è possibile: ad esempio per le lezioni di pianoforte con i docenti Marta Guidoni, Laura Fabbiani, Giuliano Adorno e Mirko Galeazzi, per gli allievi che seguono il corso di sax con Davide Vallini e per le lezioni di violoncello con la docente Laura Bianchi. Una soluzione d’emergenza, ma che consente di proseguire il percorso di apprendimento. «La situazione che stiamo vivendo è sotto gli occhi di tutti – dice Antonio Di Cristofano, direttore dell’Istituto musicale comunale “Palmiero Giannetti” – e purtroppo in questo momento non possiamo sapere con certezza se e quando potremo riprendere la normale attività dell’anno scolastico in corso, né programmare gli eventi collegati. Per questo, ben venga l’aiuto della tecnologia: gli allievi che lo desiderano, e che studiano uno strumento compatibile con questa modalità, possono avvalersi delle videolezioni a distanza. Per quanto riguarda invece il recupero delle lezioni forzatamente perse in queste settimane, studieremo il sistema migliore appena ne sapremo di più sulla fine dell’emergenza». Nell’attesa, ognuno cerca di dare il proprio contributo. Come Antonio Di Cristofano, pianista di fama internazionale, oltre che direttore dell’Istituto musicale: ogni venerdì alle ore 17 “regala” a tutti un mini-concerto al pianoforte, in diretta Facebook da casa sua. Il primo appuntamento – mezz’ora live con musiche di Schumann, Brahms, Chopin e Rachmaninoff – è stato un grande successo. E venerdì si replica, sempre sulle pagine Facebook di Antonio Di Cristofano e di Fondazione Grosseto Cultura. «Questa emergenza mondiale – dice Giovanni Tombari, presidente di Fondazione Grosseto Cultura – colpisce duramente anche la cultura: tutti i nostri istituti, com’è giusto che sia al momento, sono chiusi e non sappiamo quando potranno riaprire. Nel frattempo, però, ognuno di noi può fare il possibile per approfondire le proprie conoscenze, il modo migliore per trascorrere il tempo: sui profili social di Fondazione Grosseto Cultura e dei nostri istituti, ad esempio, ogni giorno vi suggeriamo iniziative culturali che riteniamo interessanti. Continuate a seguirci».

Rassegna stampa: